Il sud? E’ puro solo se morto! 

La mafia, in Sicilia, sopporta molto bene i professionisti dell’antimafia. Un club. Che gli fa il solletico. E, molto spesso, lavora per il re di Prussia. Il club, infatti, sembra  piu’interessato, come denunciava Sciascia, a debilitare il fronte di chi fa il suo mestiere contro la mafia- poliziotti, giudici, politici, giornalisti, imprenditori- senza essere arruolato al club,  che ad altro. I nemici del club sono quelli che hanno la colpa di non adeguarsi ai due dogmi dei “professionisti dell’antimafia”: la mafia vera e’ la politica. Tutta. Eccetto quella rappresentata dai professionisti del club. A cui, oggi, vengono arruolati i 5 Stelle; l’economia al Sud e’ sempre, tutta e solo mafiosa. Non possono esistere imprenditori non mafiosi. Ecco i loro due dogmi.  Questa colpa deve essere battuta dal ” partito dei giudici” i cui ideologi e rappresentanti sono i professionisti dell’antimafia. Chi non si allinea all’ideologia dell’antimafia e’ il vero obiettivo dei professionisti dell’antimafia. Per loro il mondo e’ semplice: ” chi non e’ con me, sotto-sotto e’ mafioso” Fosse per i professionisti dell’antimafia, com’e’ noto, il giudice Falcone sarebbe finito in galera molto prima che lui avesse mandato in galera i mafiosi. Ora e’ ricomparso un campione dei professionisti dell’antimafia: Leoluca Orlando. Per denunciare i “confindustriali antimafiosi”. Cioe’ gli imprenditori siciliani che hanno fatto battaglie contro il pizzo e i ricatti mafiosi. Se c’e’ una cosa che la mafia sopporta meno, perfino, di poliziotti e magistrati, sono gli imprenditori che “non ci stanno”. Sono quelli che pregiudicano il funzionamento ideologico dei dogmi pauperisti del club. Perche’ dimostrano che non e’ vero che “il sud e’ morto” perche’ e’ tutto, indistintamente, corrotto” come declama Saviano. Ho il sospetto che gli imprenditori siano oggi, al Sud, un obiettivo preciso dei professionisti del’antimafia anche per un motivo contingente: abbiamo un governo che sta muovendo le acque al Sud. Che mette troppo l’accento sul “fare”: firma patti locali per le risorse, defiscalizza assunzioni, sblocca opere, sostiene investimenti esteri. Una minaccia per la stagnante e nichilista filosofia del club. Ed ecco che i professionisti dell’antimafia corrono a denunciare i propositi e gli atti del governo come lobby e corruzione. Il Sud e’ bello e puro se e’ fermo e stagnante. Vuoi vedere, invece, che quel diavolo di Renzi rimette in moto la macchina dell’economia nel Mezzogiorno? Vade retro! Va fermato con ogni mezzo: proclami dei guru dell’antimafia, referendum, indagini, assalti come Bagnoli, scoraggiamento degli investitori, chiusura delle fabbriche come luoghi di produzione di tumori, politica dei no ad ogni opera perche’contro l’ambiente ecc ecc. Ed anche con la criminalizzazione degli imprenditori: tutti corrotti, come dice ancora Saviano. Il sud, per il club e per i giustizialisti della domenica, e’ puro solo se e’ morto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...