Lasciate perdere D’Alema 

Il destino del governo non e’ legato all’esito del referendum. Se vince il No, Renzi non si dimette. Il destino del’Italicum non e’ legato all’esito del referendum. Visto che si vota nel 1918 i ritocchi saranno possibili in ogni caso. Paradossalmente saranno piu’ difficili in caso di vittoria del No. La verita’, che la minoranza Pd tace, e’ che non e’ Renzi ma Grillo e Berlusconi che non vogliono toccare l’Italicum. E poi, sull’Italicum si esprimera’ la Corte. Contera’ quella pronuncia. Non l’esito del referendum. Quindi, ne prenda atto la minoranza Pd, il suo NO e’ nudo: non serve ad abbattere Renzi perche’ il governo resta in ogni caso fino 2018; non serve a cambiare l’Italicum perche’ non c’e’ una maggioranza a favore della riforma; non serve nemmeno a vincere il congresso del Pd perche’ Renzi, ha detto e ridetto, che non se ne va a casa in caso di vittoria del No. E allora, caro D’Alema, a che serve il NO? Visto che nessuno dei tre possibili risultati “politici” del NO- crisi di governo, abbandono di Renzi e fine dell’Italicum- sono piu’ possibili, a che serve il NO? Come dar torto a Renzi? Serve, esclusivamente, a cancellare la riforma. E a riportarci nel sistema precedente: con il bicameralismo, con il Senato doppione della Camera, un eccessivo numero di parlamentari, le Regioni sempre in lite coi governi ecc. E’ questo che vuole la minoranza PD? Nessuna riforma e’ meglio di una riforma con qualche difetto? D’Alema, forse, non ha l’animo sgombro da rancori personali per fare un ragionamento politico. Ma gli altri della minoranza Pd possono riflettere: il No, ormai, ha solo una valenza controriformistica. Ma nessuna valenza politica, come loro speravano: Renzi rimane in ogni caso e sara’ lui a distribuire le carte. Il No, a loro, non serve a niente. Meglio che chi ha sale in zucca nella minoranza abbandoni D’Alema al suo declino ( poco onorevole e dignitoso ) e si rimetta a fare politica. Lasciate perdere D’Alema. Senno’ perderete tutti. C’e’ tanto da discutere nel Pd e nel governo su cose urgenti e importanti. C’e’ tanto spazio per una minoranza “unitaria”, non scissionista e che incalzi Renzi sulle cose concrete non sull’ideologia. E invece? Per seguire il triste e spento D’Alema l’unico contenuto della minoranza Pd sta diventando quello di bloccare una riforma costituzionale che contiene, in ogni caso cambiamenti attesi da 30 anni. Un capolavoro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...