Usa: batti un colpo. 

Ora, in extremis, Obama corre ai ripari e tenta l’iintesa con la Russia. Il mondo , come dice il Papa, e’ in piena guerra mondiale a pezzi. Ma Obama, in questo, ci ha messo molto del suo. La sua politica mediorientale e’ un groviglio di contraddizioni, di irresolutezze, di caos. Che hanno alimentato la guerra civile araba, il conflitto sciiti-sunniti e lo spappolamento del Medio Oriente in una guerra di tutti contro tutti. All’origine di questo conflitto, gli Usa di Obama hanno commesso due errori scatenanti e decisivi: lasciare l’Iraq mettendolo in balia degli opposti sanguinari belligeranti, l’Isis e l’Iran; rinunciare a deporre Assad, consentendo cosi’ che, in tre anni, la Siria si sfasciasse e diventasse solo il ricordo ( reso miserabile) di una ex nazione. L’Isis e le sue ambizioni di Califfato sono nati con lo smembramento di Siria e Iraq consentito dagli errori iniziali di Obama. La pezza che gli Usa hanno messo al buco e’ stata peggio del buco. Obama si e’ aggrovigliato in contraddizioni elementari che, tralaltro, hanno contribuito a determinare un ruolo rinnovato di potenza della Russia ma, stavolta, come fattore di equilibrio e affidabilita’. Oggi in Medio Oriente gli Usa hanno reso isolato il loro maggiore alleato ( Israele); stanno con i curdi ma stanno con la Turchia che li bombarda; stanno con le monarchie saudite ( che comprano le loro armi) ma stanno anche con l’Iran sciita che le combatte; stanno con l’Iran sciita ma stanno contro Assad, protetto dall’Iran sciita. Il groviglio e’ tale che Obama non avrebbe ora neppure il tempo e la credibilita’ per scioglierlo. Occorre sperare nella nuova Presidenza Usa. Ma nessuno dei due candidati incoraggia, a tal fine, a nutrire fiducia di una svolta. Forse, dalla seconda guerra mondiale in poi, questo e’ il momento piu’ oscuro e drammatico nel grande ruolo mondiale positivo degli Usa. Speriamo bene. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...