Stupidita’ incandescenti

I grillini al governo saranno ricettacolo di ogni stramberia. Ci sono persone (ambientalisti di mestiere, intellettuali sedicenti di sinistra, giornali in cerca di allarmi sociali ecc)  che passano il loro tempo a inventarsi una battaglia cretina, purche’ catastrofista e mostruosamente costosa per l’erario, su cui cercare di catturare l’attenzione. A Roma, governata dai 5 Stelle, trovano terreno fertile: i pentastallati promuovono sciocchezze megagalattiche ( contro i vaccini, le scie chimiche, le mammografie ecc)  a ritmi industriali. Un gruppo di persone a Roma si e’ inventata, ohibo’, la battaglia contro i led, i nuovi sistemi di illuminazione (diodi ad emissione luminosa) che, in numerose applicazioni (dall’illiminazione interna ed esterna agli elettrodomestici), stanno sostituendo le vecchie lampade alogene e insidiano quelle a incandescenza. I led sfruttano una tecnica che realizza notevoli risparmi di efficienza (e dunque di costo) dell’energia elettrica: non riscaldano filamenti di metallo ad altissima temperatura, come nelle comuni lampadine, bensì un diodo, piccolo dispositivo fatto di materiale semiconduttore (silicio, germanio o indio). Il passaggio di corrente, attraverso questo diodo, genera emissione diretta di luce in base a un fenomeno detto elettroluminescenza. Cio’ evita dispersione di energia ( in forma di calore), inefficienza nell’uso dell’elettricita’ e garantisce durate, con minori costi e usi versatili del sistema. La tecnologia led ha ricevuto nel 2014 il Nobel per la fisica. Ormai il 70% della illuminazione da esterni ( domestica) e’ a led e il 40% quella degli interni. L’Europa promuove e incentiva l’innovazione delle lampade led. Oggi un gruppo di intellettuali e associazioni ambientaliste ( Legambiente) fanno appello alla giunta Raggi, come giunta “amica”, evidentemente, perche’ sostituisca i nuovi sistemi di illuminazione pubblica a led (impiantati dalle passate amministrazioni) con i vecchi sistemi a incandescenza o analogici: gli stessi che gli ambientalisti hanno avversato da anni per sostituirli con i led.  A Roma, spalleggiato da un noto urbanista, conservazionista di tutto, Vezio De Lucia, Legambiente ha cominciato la guerra ai led. Si sono inventati che “disturbano la vista, confondono chi guida e…oscurano i monumenti”. La tecnica degli ambientalisti e’ la solita. Come per altre tecnologie ( es, l’eolico), sono stati tra i principali sostenitori della tecnologia Led quando occorreva spendere per sostituire i vecchi sistemi alogeni o a incandescenza. Ora che sui led si e’ affermata un’industria e una rivoluzione in campo energetico si mobilitano contro. E promuovono battaglie costose per sostituire i sistemi che loro stessi hanno ( con costi) sollecitato. Pazzesco. Non si capisce su che base tenica si allarma la gente con affermazioni sul “disturbo di chi guida”: come se ne sono accorti? quanti incidenti sono dovuti ai led? Quanto ai “monumenti oscurati dai led” : di recente e’ stata completata a led l’illuminazione della …Cappella Sistina. E, state certi, su tecnologia e innovazione chi dirige i beni culturali del Vaticano non e’ secondo a nessuno. Tantomeno a Legambiente e De Lucia. Sciocchezze dunque: come quelle delle scie chimiche, della lotta ai vaccini o alle mammografie. Sciamanismo. Ecco l’Italia a Cinque Stelle. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...